mercoledì 10 aprile 2013

I lavori procedono

Oggi finalmente una giornata intera di bel tempo e temperature miti (a parte la gelata notturna). Finalmente si respira aria di primavera. Ho comprato il granulato di letame e sabato verrà un giardiniere a vangare il terreno con la motozappa. A mano, ci abbiamo provato, è impossibile... Le zolle d'erba sono così fitte, grosse e compatte che a vangare 100 m2 di orto c'è da spaccarsi la schiena. Non è il caso.

Oggi sono arrivate anche le 40 piantine di fragole che ho ordinato tramite internet, e alcuni dei semi che sono nelle vaschette in veranda hanno iniziato a germogliare. Spero di riuscire a farle crescere bene, fino al momento di piantarle in piena terra. Le prime semine le ho fatte a caso, quando avevo tempo. Poi, cercando nel web un po' di informazione sulla coltivazione dell'orto, ho scoperto il sito ECCEZIONALE di un italiano che vive in Germania e ora seguo i suoi consigli. Lui segue il calendario delle semine di Maria Thun e dunque mi sono comprata l'edizione 2013 e ora cerco di seminare in base a queste indicazioni.
In pratica, è il principio dell'orto bio dinamico che si basa, mi pare di aver capito, sulla filosofia steineriana. Maria Thun, in seguito a minuziosi esperimenti, aveva scoperto che la crescita delle piante è influenzata non soltanto dalla luna (crescente o calante), ma anche dalle costellazioni.
Ha dunque elaborato un suo calendario, studiando i percorsi e le posizioni dei vari pianeti, e suddiviso i giorni di semina per le radici, il fiore, i frutti, le foglie. Io ora ho semplificato tantissimo! Tutta la sua ricerca, la sua vita stessa, i suoi studi e la sua filosofia, sono molto più complessi e più approfonditi! E a me questo approccio affascina e dunque cerco di seguirne le indicazioni. Stasera, nonostante la stanchezza e la mancanza di voglia, ho seminato ancora dell'insalata visto che già domani mattina all'alba cambia "la luna", ieri avevo già seminato le coste che mi ha mandato Nik. Domenica scorsa ho seminato i broccoli. era giorno di fiore. Domenica prossima dovrò sbrigarmi a seminare ravanelli, patate, cipolle, aglio e carote. Infatti sarà giorno di radici...

Vedremo cosa riusciremo a tirare fuori da quell'orto, che finora mi è costato un occhio della testa. Avrei comprato verdure per tre anni, con tutti quei soldi... Soprattutto, speriamo che la costosa recinzione tenga lontani cervi e caprioli. Stamani alle quattro e mezza, c'era un vero e proprio raduno li accanto, come se stessero cercando di capire cosa stia per succedere dentro a quel recinto...



8 commenti:

  1. Immagino la fatica ma mi immagino anche la felicità di aspettare di veder spuntare e crescere le verdure coltivate e attese. Mi piacerebbe assaggiarne qualcuna... Chissà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quanto ne sappia, il tuo viaggio verso Bologna prevede il transito dal Ticino. Se hai voglia di fare una fermata extra, io ti aspetto!

      Elimina
  2. Foto,foto....al più presto!
    Ciao,Sonia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena possibile ne pubblicherò!

      Elimina
  3. Comunque se il recinto non dovesse tenere ti nomineremo santa protettrice degli animali selvatici orticoli.
    Non badare alle spese, pensa solo alle soddisfazioni, te lo dice uno che ha una barca a vela enon dice alla moglie quanto spende.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Massimo, mi stai dicendo che queste soddisfazioni non hanno prezzo!? Per il momento il prezzo lo vedo, spero di vedere anche le soddisfazioni...
      Bello fare vela! Mi affascina, ma credo di essere troppo pigra, mi darò all'ippica...

      Elimina
  4. Va beh, vedrai che a breve avrai già dei bei risultati!

    RispondiElimina
  5. Presto la primavera porterà germogli e fiori e anche il tuo orto fiorirà!
    Fra un mesetto inizierò anch'io col mio piccolo orticello!
    Buona giornata da Beatris

    RispondiElimina