sabato 4 agosto 2012

Piselli e lavanda





Ieri non avevo tempo di aggiungere un testo a questa immagine. Oggi mi prendo un momento per scrivere un commento a questo collage. Mi piace molto l'accostamento di questi due fiori. Adoro la lavanda per il suo colore, per il profumo e per le soddisfazioni che dà. Come chiunque del resto. Non conosco nessuno a cui non piaccia questa pianta che è il simbolo dell'estate, del caldo, del benessere in generale. Il pisello odoroso è invece una spina nel mio fianco di giardiniere (giardiniera non mi piace, definirmi così mi farebbe sentire una carotina sott'aceto...).

Ho seminato alcuni anni fa dei piselli odorosi perenni. Non l'avessi mai fatto! Intanto NON sono odorosi. Poi hanno delle radici che arrivano fino al centro della terra, e quindi è impossibile estirparli. Dovevano essere di vari colori, secondo quanto scritto sulla confezione, invece sono soprattutto pink, e una pianta cresciuta poco distante, di questo colore che, devo ammettere, mi piace molto, sembra quasi madreperla, e si presta bene per abbinamenti anche con rose o dalie.
Per la prossima stagione devo trovare il sistema per sfoltirli già in partenza, se non proprio eliminarli del tutto, almeno quelli pink che sono davvero invadenti, e poi sostituirli con dei comuni piselli (davvero) odorosi annuali.

9 commenti:

  1. Un collages stupefacente.
    Cinzia, hai raggiunto il punto di non ritorno!
    La perfezione rende inutile ogni commento.
    Meglio starsene in silenzio a godersi lo spettacolo.
    Bravissimissima. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Collage e non collages.
      Melius abundare quam deficere!
      Che qui abbonda solo il caldo e la siccità che invece, spero, dalle tue parti non ci siano. 25° a Lugano sono ancora ancora sopportabili ma 35° qui alle 9 di mattina sono già il presagio di una giornata d'inferno.
      Goditi il fresco.
      Ciao Cinzia.
      p.s. che eccellente macchina fotografica hai?

      Elimina
    2. Ciao Gianni, troppo generosi i tuoi complimenti! Uso una macchina modesta, un'offerta per poche centinaia di euro compresi borsa e obiettivo: cannon EOS 1100 D.

      A Lugano giovedì c'erano 34 gradi. Quindi penso che i 25 indicati nel blog non siano attendibili. Però oggi si è rinfrescato un po' perché stanotte ha fatto un mega temporale. Certo, da voi il caldo è insopportabile. Io poi, che a causa dell'età scompenso già con 25 grandi, credo che morirei!!

      Buona domenica
      Cinzia

      Elimina
  2. Ciao Cinzia, semplicemente splendido!
    Buona serata, Antonella

    RispondiElimina
  3. Bellissimo, Cinzia, grazie!

    RispondiElimina
  4. Un accostamento piacevolissimo.
    Sei molto brava, cara Cinzia!!!
    Ciao:)
    Lara

    RispondiElimina
  5. Mai riuscito ad avere piselli odorosi degni di tale nome, sarà il sole cocente di giugno-luglio, ma dopo aver fatto tre fiori miseri mi secca la pianta. Non sapevo di questi piselli perenni, non avranno profumo ma son molto carini!

    RispondiElimina
  6. Bellissima immagine! Beata te che sei riuscita a farli fiorire. Io li ho semimati a primavera , ma di piselli neanche l'ombra. Saranno le temperature cocenti del mio sud . Oggi 40 gradi e passa .Non ne posso più.....Un Bacio

    RispondiElimina
  7. Ich finde die Kombination der beiden Blumen auch sehr schön. Ich versuchte schon mehrmals Wicken in meinem Garten auszusäen, aber leider hat es bisher nicht geklappt.
    Gruß Anette

    RispondiElimina